Maccarone…m’hai provocato?

La Cultura è composta da tante sfaccettature e la cucina italiana è una delle tante arti di cui è ricco il nostro Paese.

Non a caso è stata riconosciuta come Patrimonio “immateriale” dell’umanità dall’Unesco, nel 2010.

La cucina italiana è conosciuta soprattutto per la sua vasta diversità a livello regionale, la sua abbondanza nel gusto e nei condimenti e come classico esempio di dieta mediterranea.

L’arte culinaria affonda le sue radici nel lontano IV secolo a.C. e si è sviluppata nei secoli, adattandosi ai cambiamenti politici e sociali, ma anche differenziandosi in gastronomie regionali, risentendo delle influenze di culture di provenienza, come quella dell’antica Grecia, o di integrazione, come quella ebraica, ma anche di dominazione, come nel caso bizantino e arabo.

Importanti mutamenti si ebbero con la scoperta dell’America e la conseguente introduzione di nuovi ingredienti come patate, pomodori, peperoni e mais, oggi molto presenti in cucina ma entrati a far parte dell’alimentazione solo nel XVII secolo.

Con questa rubrica ci vogliamo dilettare nel “raccontare” delle ricette tipiche della romanità, cercando di scoprirne anche le origini legate alle tradizioni, condizioni sociali, storie e spesso casualità.

Non mancheranno le “istruzioni per l’uso” e le curiosità!

Tanto per conoscere Roma a tutto tondo e farsi ….tondi tondi!

La tradizione culinaria giudaico romanesca

Pollo con i peperoni

Il “Cazzimperio