Caravaggio dopo Roma

Roma, 28 maggio 1606: muore per una ferita d’arma da taglio Ranuccio Tommasoni, un lenone prepotente ed arrogante che si fa scudo del fratello Capo Rione. Accusato del suo omicidio è Caravaggio che, per scampare alla condanna a morte per decapitazione, fugge dallo Stato Pontificio, lasciando il segno della sua arte ovunque soggiorni. Inseguendo il suo peregrinare, arriveremo a Napoli e ci incanteremo al cospetto di un capolavoro assoluto “Le sette opere della misericordia”, con il quale il Merisi non mancò di criticare aspramente proprio i suoi committenti. Voleremo quindi a Malta per immergere i nostri occhi nella “Decollazione di San Giovanni Battista” e nel tentativo, riuscito, di “sfondare” la quarta parete shakespeariana, per poi veleggiare in Sicilia dove ci aspettano il “Seppellimento di Santa Lucia” e l“Adorazione dei pastori”, passando per altri colori, altri personaggi, altre storie.
L’opera di Caravaggio lontano da Roma e i capolavori di un artista estremamente moderno.

Appuntamento con Anna Maria e Isabella sulla piattaforma zoom.

Quota partecipativa: € 8,00

Nota: 5 “incontri online” = € 35,00; 10 “incontri online” = € 60,00.

La scelta sarà ampia: gli incontri si svolgeranno fino a metà aprile e riprenderanno ad ottobre

Prenotazione obbligatoria su:
prenotazionicalipso@gmail.com o telefonando al n. 3401964054