Cola di Rienzo: il Tribuno della Libertà con delirio di onnipotenza

Roma, 8 ottobre 1354, Cola di Rienzo, capopolo, leader politico in disgrazia, è barricato in Campidoglio nel Palazzo dei Senatori, assediato dalla folla che lo vuole morto; lo stesso popolo per cui un tempo era un eroe.
Utilizzando testi coevi come “prove testimoniali” verrà ricostruita l’avvincente vicenda di Nicola di Lorenzo Gabrini, meglio noto come Cola di Rienzo, che da figlio di un semplice “tavernaro” e di una lavandaia, studiando la Roma antica, si costruì una coscienza politica e lottò per riportare l’Urbe agli splendori della Roma che fu.
Ma pare che il potere lo inebriò, tanto da meritarsi una ignominiosa fine. Fu veramente un delirio di onnipotenza a decretarne la fine o i “baroni” di Roma seppero farlo credere al popolo?

Il percorso appartiene al ciclo: Roma in giallo, sulle tracce dei delitti irrisolti e affronta l’epoca di Roma Medievale

Assenza di barriere architettoniche.

Adatta agli amici a 4 zampe!

  • Contributo visita: 10 euro.
  • Convenzionati: 9 euro.
  • Studenti: 7 euro.
  • Minori di 18 anni: gratis, se accompagnati.
  • Repliche: gratis, se accompagnati da un pagante.

Prenotazione obbligatoria. Le adesioni vanno compilate tramite il modulo sottostante o date via e-mail / telefonica, con i nominativi dei partecipanti e comunicazione di eventuale adesione di minori o titolari di riduzioni + numero telefonico come riferimento, come sotto specificato.

Se non verrà raggiunto il numero minimo di 5 iscritti entro le ore 20.00 del giorno precedente della visita, questa verrà annullata e gli iscritti riceveranno comunicazione via mail o sms.

I nostri eventi sono riservati ai Soci. Per associarsi, basta inviare i propri dati anagrafici (nome, cognome, luogo e data di nascita, C.F. e residenza) tramite modulo, e-mail, sms o telefono. La tessera associativa al costo di € 2,00 con scadenza 31.12.2020 verrà consegnata in occasione della prima partecipazione. L’iscrizione all’associazione è obbligatoria per tutti i maggiorenni in possesso di un codice fiscale italiano.

Si rammenta ai Soci di portare sempre con loro la tessera associativa dell’anno in corso. Nel caso in cui sia stata smarrita vi invitiamo a comunicarcelo durante la prenotazione al fine di fornirvi un duplicato.

SE È LA TUA PRIMA VISITA CON NOI clicca QUI!

SE SEI GIÀ SOCIO CALIPSO clicca QUI!