Caro papà, diventerò un grande attore!

Alberto Sordi amava moltissimo la sua villa romana di via Druso, nei pressi delle Terme di Caracalla, dove abitò dal 1958 al 2003, anno della morte. Fu lui stesso ad affermare: “In questa casa sono felice. E la mattina, quando mi sveglio e mi affaccio alla finestra e vedo Caracalla, il campanile romanico e le mura, sento di essere davvero a Roma, nel cuore della città, ma lontano dal caos del centro“.
A cento anni dalla nascita di questo grande attore che ha saputo portare alla ribalta l’Italiano medio, le sue debolezze e le sue virtù, la sua casa è divenuta museo, perché Alberto Sordi si sentiva “del” suo pubblico. E la scelta di far diventare un museo la sua casa, che così diventa un luogo aperto “al” suo pubblico, è stata presa come naturale prosecuzione dell’amore e della generosità che questo artista ha sempre provato nei confronti della “sua” gente.
La famosa villa di Alberto Sordi, alla passeggiata archeologica, e tutti gli oggetti di valore artistico in essa contenuti, sono stati dichiarati beni di interesse culturale e sottoposti al vincolo del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali.

Appuntamento Piazzale Numa Pompilio

Per conoscere le date ancora disponibili, vai sul calendario!

Barriere architettoniche: assenti, ma il piano superiore è raggiungibile esclusivamente con scale

Non adatta agli amici a 4 zampe!

Quota partecipativa all inclusive (ticket ingresso + visita guidata + microfonaggio, se necessario):

  • Soci: € 20,00;
  • Under 18: € 15,00;
  • Disabili 100% e loro accompagnatori: € 10,00/p
  • Under 6: gratis

modalità di pagamento: anticipato

N.B.: gli iscritti a nostri partners, previa esibizione di tessera in corso di validità, hanno diritto ad € 1,00 di sconto

L’ingresso è garantito dall’acquisto preventivo dei biglietti. All’atto della prenotazione – che dovrà essere corredata dell’indicazione della data prescelta e di una alternativa – verrà pertanto richiesto il versamento anticipato del corrispettivo che va eseguito entro 48 ore dal ricevimento dell’IBAN; in mancanza i biglietti tornano vendibili.

Prenotazione obbligatoria. Le adesioni vanno compilate tramite il modulo.